Frigoriferi ventilati e no-frost: differenze e consigli

di Staff di Shoppalo il 19/12/2017, 00:00

Nei centri commerciali e nei negozi di elettrodomestici si trovano ormai così tanti frigoriferi no-frost, combinati con congelatore, ventilati, con display lcd e con tante di quelle opzioni che scegliere è diventato impegnativo.
Per aiutare quanti sono in procinto di acquistare un frigorifero ho realizzato questa guida che dovrebbe aiutarvi nella scelta.
In particolare spiego le principali differenze tra frigoriferi no-frost, no-frost parziali, no-frost totali e ventilati

Frigoriferi no-frost

Il sistema no-frost, è una tecnologia di refrigerazione con ventilazione forzata inventata e sviluppata per risolvere alla radice il problema della formazione della brina.
Con questo sistema, la ventilazione per mezzo di particolari canalizzazioni, permette di raffreddare velocemente e in maniera uniforme ogni scomparto del frigorifero. Impedire la formazione della brina significa, specie per i congelatori, impedire la formazione di ghiaccio sui ripiani e le pareti.
La formazione di ghiaccio porta ad un'aumento dei consumi elettrici, a ostruzioni dei condottti di aerazione, a diminuzione dello spazio utile e obbliga ogni tanto a sbrinare l'elettrodomestico, operazione alquanto fastidiosa. I frigoriferi no frost si suddividono in parziali e totali.

Frigoriferi no-frost parziali

Sotto questo nome si definiscono quei frigoriferi in cui il sistema no-frost funziona solo per il congelatore.

Frigoriferi no-frost totali

Si tratta di quegli elettrodomestici a cui il sistema no-frost è applicato sia al vano congelatore che al vano frigo. Se si utilizza il no-frost nel vano frigo, bisogna fare attenzione a chiudere gli alimenti in contenitori, specie per quanto riguarda verdure e insalate in quanto l'area freedda a bassa umidità proveniente dai condotti del congelatore opererebbe un'attività di disidratazione degli alimenti.

Frigorifero ventilato

I frigoriferi ventilati si pongono a metà strada tra quelli statici (i vecchi frigo) e i no-frost.
La ventilazione spienge l'aria fredda in tutto il vano frigo, cos'ì facendo si realizza una temperatura omogenea tanto da non essere più necessario posizionare nel piano più in basso gli alimenti delicati.
Inoltre l'umidità resta più alta rispetto al sistema no-frost rispettando meglio i cibi delicati quali verdure, frutta, ecc.

Differenze operative tra frigoriferi ventilati e no-frost

In caso di black-out, i no-frost hanno qualche svantaggio in quanto hanno tempi di risalita della temperatura (capacità di mantenimento del freddo) minori rispetto ai frigo statici o ventilati.
Per quanto riguarda la capienza in rapporto alle dimensioni esterne del frigorifero, il confronto pende sempre dalla parte dei frigoriferi statici / ventilati.

Consigli per la scelta

Congelatore: Sceglietelo no-frost  specie se lo usate spesso e non volete rogne con lo sbrinamento

Frigorifero: ventilato o no-frost in base all'uso che ne farete.
Se ci mettete soprattutto alimenti freschi, verdure, ecc. vi consiglio un buon frigo ventilato.
Se invece avete prevalentemente cibi confezionati optate per un no-frost
Inoltre visto che in genere i no-frost sono meno capienti dei ventilati, dovete considerare l'ingombro finale.

Consigli per gli acquisti

Leggete le caratteristiche tecniche, le informazioni sulla capienza e accertatevi di come è realizzato lo spazio all'interno dei vani e che sia compatibile con le vostre esigenze.
Se volete risparmiare sull'acquisto del frigorifero, valutate la possibilità di acquistarlo online, usate la sezione: prezzi frigoriferi con la quale potrete trovare le offerte e consultare i prezzi dei frigoriferi nei negozi online.


Ultime Domande / consigli

  1. Cerco frigorifero da incasso combinato di Salvatore D'Este il 30/4/2016, 12:22

Vuoi pubblicare una domanda sull'argomento e discuterne su Shoppalo?


 
 
 
 
Torna su