robot aspirapolvere

Ultima moda in campo di elettrodomestici casalinghi è sicuramente il robot aspirapolvere, un elettrodomestico ormai presente in tutte le nostre case, che ci rende la pulizia della casa molto più facile. Promozioni televisive e volantini pubblicitari, negli ultimi anni, sempre più incentrai sulla promozione di questi prodotti per la pulizia della casa. Sul mercato attualmente ci sono veramente tante tipologie e marche di robot aspirapolvere, scegliere quello giusto quindi non è affatto cosa facile. Vi aiuteremo con questa breve guida a capire come scegliere quello adatto a voi e come destreggiarvi fra le offerte in circolazione.

Scegliere il robot giusto tra le tante marche presenti
Sul mercato, attualmente ci sono molti marchi che producono robot aspirapolvere, aziende come Lg, Samsung, Hoover, Majestic, Artide,Vileda e tanti altri. Tutti questi prodotti si differenziano, oltre che per il marchio, anche per il prezzo con cui vengono offerti sul mercato. La prima cosa da valutare quindi se si vuole procedere all’acquisto è il giusto rapporto tra la qualità del prodotto e il suo costo.

Cosa valutare prima dell’acquisto di un robot aspirapolvere
Per essere sicuri di fare la scelta giusta, nell’acquisto di un robot aspirapolvere, noi vi consigliamo di tenere ben presenti alcuni parametri, come:
- la capacità di programmazione: alcuni modelli di questi elettrodomestici permettono di programmare il funzionamento, il tipo di pulizia e l’orario di inizio della pulizia. Una funzione indispensabile per chi trascorre molto tempo fuori casa e ha bisogno di ritrovarla pulita al suo rientro.

- la presenza del telecomando: non tutti i modelli lo hanno. È però molto utile, in quanto permette di comandare il robot a distanza.

- applicazione per i muri virtuali: questo accessorio è molto importante perché permette di circoscrivere l’area di lavoro del robot. Vi permette di vietare all’elettrodomestico di entrare in una stanza o avvicinarsi troppo ad un oggetto.

- ritorno alla base di ricarica: questa funzione rende il robot aspirapolvere indipendente. Esso infatti torna da solo alla base per ricaricarsi e in alcuni modelli anche per svuotarsi.

- sensori di rilevamento sporco: questi sensori permettono al robot di concentrarsi nelle zone con maggior sporcizia.

- forma: i modelli si differenziano anche per la forma. Ci sono ad esempio quelli a forma quadrata ideali per pulire bene gli angoli, anche se la maggior parte dei modelli di aspirapolvere robot sono rotondi. Gli ultimi usciti per quanto riguarda i robot “tondi” però sono stati dotati di spazzole laterali proprio per la pulizia degli angoli.

- potenza: è importante accertare sempre che il modello scelto abbia una buona potenza di aspirazione.

- mappatura del percorso: una funzione che non tutti i modelli hanno e che permette di memorizzare le stanze, garantendo un notevole risparmio di tempo.

- rumorosità: è un parametro molto importante, soprattutto se si aziona quando si è in casa. In commercio ce ne sono di molto silenziosi.

I migliori robot aspirapolvere sul mercato.
I robot attualmente più conosciuti e anche i migliori sul mercato sono sicuramente il Roomba e l’Irobot.
Il Roomba è un robot dotato di un sistema meccanico di spazzole doppie che ruotano inversamente l’una dall’altra e di un sistema anti-blocco per i tappeti. Questo robot ha anche i sensori di rilevamento dello sporco eccessivo e un sistema di aspirazione a doppio filtro. Di questa marca ci sono anche dei modelli che sono dotati di un sistema di pulizia a filo parete, di sei sensori di vuoto e del sistema brevettato Lighthouse, che lo guida da una stanza all’altra. I ricambi di questo elettrodomestico sono di facile reperibilità.
Il robot Samsung monta due spazzoli frontali a differenza della singola presente sul Roomba, questo si traduce in una maggiore qualità nella pulizia. Il Samsung è più veloce del Roomba. Entrambi i robot hanno un’altezza inferiore ai 10 cm, che permette loro di pulire anche sotto i mobili.

Consigli finali per un giusto acquisto.
Se non siete ancora convinti di acquistare un robot aspirapolvere, anche dopo avere letto questa breve guida, vi consigliamo di sciogliere i vostri dubbi andando in un negozio rivenditore e chiedere di vedere il robot in azione. Vi ricordiamo inoltre di valutare sempre le caratteristiche del prodottoanche in relazione al prezzo e alle vostre necessità e infine, una volta scelto il modello, cercate sempresu internet i prezzi e confrontarli con quelli presenti nei vari negozi.

Scritto da Mariangela Taccone

Laureata in comunicazione, è giornalista pubblicista iscritta all’Albo Nazionale dell’Ordine dei giornalisti. Ha sviluppato competenze specialistiche nel mondo della comunicazione lavorando per quotidiani, agenzie di stampa ed enti pubblici. Ha curato, inoltre, uffici stampa per eventi culturali e workshop.

 Lascia una Risposta:

(richiesto)

(richiesto . Non verrà visualizzato)

Current day month ye@r *